Presso MD Clinic Verona, Poliambulatorio a San Martino Buon Albergo, è attivo il Servizio di Osteopatia, che va ad ampliare e completare i servizi di Fisioterapia e Riabilitazione, offrendo ai pazienti anche tutti i vantaggi della cura Osteopatica. Approfondiamo l'argomento...

Al giorno d’oggi sempre più persone si affidano all’Osteopatia per risolvere problemi e dolori di origine muscoloscheletrica. Tuttavia, all’interno del panorama sanitario e delle sue complessità, la figura dell’Osteopata rimane per la maggior parte delle volte poco definita o spesso confusa con altre discipline. Per cercare di chiarire l’identità e le competenze dell’Osteopata abbiamo chiesto al nostro Filippo Bonazzi, Fisioterapista ed Osteopata che pratica la sua attività anche presso il Poliambulatorio MD Clinic, di rispondere ad alcune domande:

Come e quando nasce l’Osteopatia?

Il termine Osteopatia (dal greco ostéon, «osso» e páthos, «sofferenza») fu coniato alla fine del XIX secolo dal suo fondatore, Andrew Taylor Still, chirurgo americano. Deluso dalla medicina tradizionale, Still elaborò una teoria partendo dall’osservazione di come ogni patologia, a carico di qualsiasi organo o muscolo, si ripercuotesse su tutte le strutture anatomicamente e fisiologicamente collegate. Vide quindi che la riduzione di mobilità o il dolore presenti a livello del sistema muscoloscheletrico erano la manifestazione di uno squilibrio che poteva essere a carico di un’altra zona del corpo o addirittura di un altro sistema come quello digestivo, cardiocircolatorio, nervoso, ecc…

Cosa si intende con il termine Osteopatia? Cos’è esattamente?

Si tratta di una disciplina manuale di pertinenza sanitaria incentrata sulla salute della persona piuttosto che sulla malattia; si avvale di un approccio causale e non sintomatico, ovvero ricerca la causa prima del dolore anche in zone distanti da quella riferita dal paziente e non curando solamente il sintomo. Attraverso specifiche tecniche manuali come, tra le tante, la manipolazione vertebrale o tecniche fasciali, l’Osteopata agisce focalizzandosi sui tessuti in disfunzione per ripristinare una corretta mobilità, al fine di stimolare il recupero di una condizione fisiologica che consenta il ritorno allo stato ottimale di salute. 

Quali sono quindi le patologie per le quali rivolgersi all’Osteopata?

L’Osteopatia si occupa tendenzialmente di problemi strutturali e meccanici di tipo muscoloscheletrico a cui però solitamente possono associarsi disfunzioni a carico di organi interni e visceri. Classici esempi sono rappresentati dal dolore lombare associato a problemi intestinali o al ciclo mestruale oppure dai dolori cervicali correlati a problemi di occlusione o digestione. L’Osteopatia si rivela quindi efficace in una moltitudine di disturbi che solitamente impediscono di vivere una vita serena, disturbi come: cervicalgie e lombalgie associate o meno a problemi discali, artrosi, cefalee e vertigini, dolori articolari e muscolari anche traumatici, nevralgie, stanchezza cronica ed anche affezioni congestizie come otiti, sinusiti, disturbi ginecologici e digestivi.

Come si svolge, mediamente, un trattamento di Osteopatia?

Il momento più importante è sicuramente rappresentato dalla valutazione iniziale. Per tutta la prima seduta, tramite una serie di domande specifiche, l’Osteopata approfondisce il sintomo riferito dalla persona e, mediante test articolari e funzionali scientificamente validati, ricerca la reale causa del problema. In questa fase si chiarisce inoltre se i sintomi riferiti siano di pertinenza Osteopatica oppure la persona necessiti di un inquadramento diagnostico da parte di un altro specialista. Dopo aver definito le priorità insieme al paziente stesso, si iniziano i trattamenti veri e propri che consistono nell’applicazione di diverse tecniche manuali e non, come ad esempio thrust vertebrali ed articolari, manipolazioni dei tessuti fasciali, educazione del paziente al dolore ed esercizio terapeutico.    

Come riconoscere un buon Osteopata?

Ad oggi purtroppo in Italia vige una totale confusione sulla figura dell’Osteopata: la legge 3/2018 ha individuato per la prima volta la figura dell’Osteopata inserendola tra le professioni sanitarie. Mancano tutt’ora però i decreti attuativi di tale legge, ragion per cui allo stato attuale delle cose solo un professionista sanitario precedentemente laureato ed abilitato, come un medico o un fisioterapista ad esempio, possono praticare l’Osteopatia sui pazienti. È fondamentale quindi, prima di affidarsi alle mani di un Osteopata, pretendere di conoscere il suo percorso formativo per evitare di scontrarsi con uno degli ormai molto diffusi casi di abusivismo.

Per maggiori informazioni o per prenotare un appuntamento:

MD Clinic Verona
☎️045 2456283
✉️info@mdclinic.it